02/01/2018

Tutto passa – Messaggio della Jardinera

Il rumore delle onde viene a salutarci, ad accarezzarci e a ricordarci che veniamo dall’acqua del mare, che le prime cellule di vita sono nate nel mare, che quando nasciamo e portiamo la vita è sempre l’acqua. La prima cellula di vita nasce nel ventre di una madre ed è quel liquido, sono quelle acque, e quando dicono “Si sono rotte le acque” vuol dire che è completa per vivere, che è pronta per uscire, desidera entrare nel pianeta per iniziare a lottare da sola, a respirare, ad udire nuovi suoni. Ricordate la voce della madre, della musica, di alcune parole, INSPIRATE, aprite gli occhi per poi iniziare a vedere più tardi, è il mare che muove la vita, dal fondo del mare si formano i vulcani e tutte le catene montuose, quando si muove il fondo del mare, si muovono le viscere della terra.

Noi siamo animali, e sempre lottiamo per ottenere ciò che vogliamo. Molte volte ci dimentichiamo che viviamo in comunità o che viviamo con altre persone o che condividiamo all’interno di una società; dimentichiamo le opinioni altrui, le idee altrui, i gusti altrui, pensiamo solo a noi stessi. La gente deve vedere le cose “Come voglio io”, deve farle “Come piacciono a me” e si deve ascoltare la musica “che ho nella mia testa”, vale a dire che il mio pensiero è sempre il migliore e su ciò che dico “Ho sempre ragione”.

Miei semi, tranquilli, è il pensiero di tutti gli esseri umani, per questo ripeto, questo è il lato animale che abbiamo, perchè andiamo solo verso la nostra meta, verso ciò che ci conviene, verso ciò che crediamo ci dia la felicità, principalmente le cose materiali ma, cos’è la materia? Può essere un diamante. E chi lo rifiuta? Nessuno, neanche Servidora. Me lo porterò con me? No. Il possesso “perchè è mio”, “perchè mi appartiene”, perchè mi vado a comprare altre scarpe, altri vestiti, altri pantaloni, nuovi occhiali Ray Ban, tutto quello che c’è di nuovo “è mio”, fa parte dell’istinto animale, è la cosa più naturale che abbiamo dentro di noi, è ciò che ci mette una benda sugli occhi, non ci lascia vedere se questo lato è buono e ci impedisce di vedere gli altri.

Lottiamo? Sì! Siamo lottatori nati, anche questo è l’istinto animale. Chi non ha visto nascere un gattino o un cagnolino, o in televisione non ha visto nascere un leone, un cavallo o un vitellino? Il primo istinto è quello di cercare il petto materno per alimentarsi e, se sono diversi fratelli, di litigarselo, lo manterremo sempre questo istinto animale. E l’Anima? Chi parla dell’ANIMA?

Mie stelle, è vero, non si parla dell’anima, la parola corrente è: “Sono spirituale”, “Cerco un cammino spirituale”, “Sono sulla via della spiritualità”, ma cos’è la spiritualità? Certo, dipende da chi volete ascoltare, se la religione, la filosofia, o un credo o semplicemente avere la vostra coscienza tranquilla e dormire in pace, oppure credere nella CAUSA E EFFETTO, questa è la più autentica.

Se vuoi vivere felice prepara questa vita perchè sarà la futura, se vuoi avere la plenitudine, prepara in questa vita ciò che desideri, il meglio per la futura, e lì è il punto e virgola o il .com, tutti noi pensiamo di vivere una sola vita, così vogliamo mangiare tutto, fare tutto ed arrivare a tutto.

Ad un presentatore televisivo che tutti conoscete gli fecero una domanda, gli chiesero: “Qual è la tua religione, sei cattolico?” e lui rispose: “Per via dei miei studi, mi obbligarono a frequentare una scuola privata, adesso ve l’ho svelato”, “Quindi ne hai una, o sei ateo?”, “Beh, sto cercando di condurre una vita spirituale, sarei per il Buddismo e l’incenso”. Chiaro, vi scioccherà miei semi, mie stelle, perchè l’incenso non è una religione, si usa per annunciare agli Iniziati che stiamo meditando, che abbiamo un pensiero elevato verso l’Universo.

Miei semi, la vostra Fede è la più grande ed anche il vostro credo e il vostro Cammino spirituale è ancora più grande, alimentatelo, alimentatelo ogni giorno, si prepara la vita futura vivendo questa, ADESSO.

Una volta si riunirono tutte le accademie del pianeta e tutti i grandi saggi, gli eruditi, per cercare l’alunno o il professore che avrebbe trovato la parola magica. Riunirono tutti, specialmente gli studiosi e dissero loro: “Vi diamo 15 giorni per riuscire a trovare la parola magica, dovrete scriverla su un foglietto di carta, deve essere una parola magica, che possa andar bene quando uno ha dei problemi o quando è molto felice” e se ne andarono.

Tutti iniziarono a cercare nei dizionari, a cercare su google, per trovare quella parola magica, consultarono dei filosofi, e così trascorsero i 15 giorni. Si ripresentarono tutti e venne chiesto loro: “Chi di voi ha la parola magica?”; ognuno consegnò la sua parola. Molti in inglese, oggigiorno è di moda usare parole inglesi, soprattutto per via di twitter e di whatsapp. Altri parlavano dell’amore, dell’intelligenza, tutte quelle belle parole e quegli elogi, ma non era la parola magica. Dopo aver aperto tutti i foglietti, rimasero molto delusi e dissero tra di loro: “Quindi non c’è, l’umanità non ha la parola magica”.

Quando avevano quasi terminato, arrivò uno con un gran sorriso e consegnò il foglietto. Lo aprirono, si guardarono tra di loro e capirono che quella era la parola magica, rimasero in silenzio e tutti gli altri impazienti “Cosa ci sarà scritto?”, “Vogliamo vederla”, “Vogliamo conoscerla”. Così mostrarono il foglietto e tutti lessero la parola, che era:

Rimasero a bocca aperta “PASSERA’” e conclusero: “Non dimenticatevi che TUTTO PASSA, quando avete una pena molto grande PASSA, quando provate una felicità infinita che vi sembra possa durare in eterno, anche questa PASSA, quando aspettate qualcosa e non arriva, anche questo PASSA, quando siete ansiosi anche questo PASSA e quando non ve lo aspettate ed arriva una sorpresa, anche questa PASSA”. Quindi ricordatevi, la parola è PASSA, in questa vita tutto PASSA.

Molti dicono: “Ho sofferto così tanto che non so come posso essere ancora vivo”, sei vivo perchè PASSA, anche il dolore più grande del mondo passa e la felicità più grande che sembra essere senza fine con il tempo passa, è la parola equilibrata. Ricordate sempre che nel bene e nel male PASSA, è una maniera fantastica di essere felici, perché ci dà la risposta che in quei momenti non vogliamo né vedere né comprendere.

Vi descrivo questa immagine, vi comprate un cono gelato e vi mettete al Sole in un angolo della spiaggia a mangiarvi il vostro gelatino, state parlando e improvvisamente, senza rendervene conto, il gelato vi cade, passa, se n’è andato, TUTTO PASSA, però dopo la tristezza per il gelato, ci sarà di nuovo la felicità, un cuore generoso ti offrirà il suo.

Rafforzate il vostro cervello, aiutatelo a non invecchiare, date forza al vostro corpo per lottare e realizzare sempre i vostri desideri e lottate per ciò che volete o che desiderate.

Con tutto il mio amore,

La Jardinera

Tutto passa – Messaggio della Jardinera
Condividi:

Notizie correlate

31/12/2017
E' stato un anno di semina, di sviluppo di progetti, ora siete pronti per rafforzarli, condividerli, sará l'intuizione che vi porterà alla certezza e a credere in voi stessi, con l'onore, la lealtà e la verità, sarete forti, le ambizioni legittime vi faranno trionfare e non la febbre del denaro, bisogna dargli il giusto valore, è stato un anno in cui avete affrontato prove, valutate e preparate il prossimo nel modo migliore, senza ego, né orgoglio, e fate molta attenzione alla vanità, siate responsabili, fermi, perseveranti, ACCETTARE, DARE IL PASSO E TRASFORMARSI
Leggi di più
31/12/2017
In alcune culture di certi paesi, ad esempio in Spagna, si celebra sempre con 12 acini d’uva, uno per ogni rintocco di campana, si dice che porti felicità e allunghi la vita; in Italia si mangiano le lenticchie con il cotechino, una salsiccia molto buona e anche questo porta ricchezza per tutto l’anno; in Francia si beve champagne per portare allegria per tutto l’anno e per tutta la famiglia; in Russia si chiama ‘l’Arrosto dell’Imperatrice’, consiste in un colombo con un ripieno delicato...
Leggi di più
15/12/2017
Un giorno in meno di questo anno e un giorno in più che ci avvicina alla fine dell’anno. State continuando a scrivere ciò che vi manca, che vorreste fare? Vi ricordo che all’inizio dell’anno, nel mese di gennaio facciamo sempre delle promesse, la dieta, la palestra, la danza, coltivare le amicizie, andare a trovare un familiare, imparare a ballare. Avete fatto ciò che avevate promesso lo scorso anno? Vi rimane poco tempo per realizzarlo e sarebbe eccellente per quelli che desiderano chiudere dei cicli e riconciliarsi. Sono molto orgogliosa di una stella, di un seme che si è riconciliato con suo padre. E’ meraviglioso! Ho visto la fotografia dove c’era anche suo nipote, con suo figlio e suo nipote, è un lavoro straordinario per l’anima, ma anche per il corpo.
Leggi di più